The Fairy-Tale of Triathlon

13_tri-athlete_firstissue_2061x2661

IMG_2208Who were the ones who for the first time decided to race in a triathlon and challenge themselves in such a hard discipline? And why? I still keep asking to myself if it is true that the sequence of the race was created because it was the hardest thing to do?

Let’s try to answer to one question at a time, because the questions are a lot and it is not always easy to find to answer to them. Harald Johnson, co-founder of the Triathlete Magazine USA, a strong swimmer, close friend of Dave Scott and first on the bike at the October 1982 Ironman Hawaii triathlon, who did not win because Dave Scott did, remembers that he was sitting in the Sans Souci restaurant, next to the Canoe Club in the Waikiki’s beach in Honolulu, when looking at the beach, he saw someone who was doing and odd swimming workout. He recognized a friend, who was Dave Scott, training for something strange called triathlon. I wished him good luck and headed back to the restaurant. Well, this is just when it started our fairy-tale. On the 12th of January of 1980 the Nautilus Triathlon was organized, which was then called the Ironman Triathlon, in which 108 raced. In 1982 was created the first triathlon race calendar. The 1982’s Ironman Edition could be entered with a 100 dollar fee and no qualifying was requested to do the competition. At that race 850 athletes raced and 775 crossed the finish line after a2.4 miles swimming in the ocean, biking for 112 miles and a 2.6 miles run. In 1982 the Swim-Bike-Run Magazine of 16 pages and full-colored pictures was published that already considered the triple a great fitness sport!

Always in 1982 the United States Triathlon Association was created that led afterwards to the USA Triathlon Federation. Just think that in 1983 in the States more than 250,000 triathletes had raced to the 1,000 events organized all over USA. The athlete of the “year” was Scott Molina. In 1984 the competitions were 1,800 and 600,000 triathletes and in 1985, just unthinkable for us even now, there were 2,100 races and more than one million triathletes competing. Harald Johnson in a recent interview said: “Don’t take anything, even the triathlon too seriously. Instead, have fun and stay healthy!”.

 

 

Chi erano coloro che per primi hanno deciso di mettersi in testa di gareggiare e sfidarsi in una disciplina così complessa e perché? E poi mi chiedo è vero che le tre discipline sono state selezionate in questo ordine come dice la leggenda perché doveva essere la cosa più difficile da effettuare in gara?

Andiamo per gradi perché le domande sono tante e le risposte non sempre sono facili da trovare come per ogni cosa. Dunque per essere più precisi, dal ricordo di Harald Johnson un forte nuotatore ed amico di Dave Scott oltre che co-fondatore della rivista Triathlete e pensate un po’ atleta che ha gareggiato al primo Iroman nel 1982 dove è sceso per primo alla fine della frazione bici. Non ha vinto la gara, quella l’ha vinta ovviamente Dave Scott. Si ricorda che era nel luglio del 1979 e stava seduto a mangiare nel ristorante San Souci che si affacciava sulla spiaggia di Waikiki ad Honolulu, quando guardando verso la spiaggia ha visto un suo amico e collega nuotatore che stava effettuando uno strano allenamento in acqua con dei strani cambi sulla spiaggia. Si ricorda di essere uscito dal ristorante per andarlo a salutare e chiedergli che stava facendo. Dopo essersi salutati Dave Scott gli disse che si stava allenando un una strana gara che si chiamava triathlon. E che dopo gli augurò buona fortuna e ritornò nel ristorante. Ecco è proprio da questo momento che è nata nel mondo la nostra favola del triathlon. Il 12 gennaio del 1980 viene effettuato il Nautilus triathlon che successivamente venne chiamato Ironman Hawaii nel quale parteciparono 108 persone. Nel 1982 nasce il primo calendario di gare americano. L’edizione del 1982 dell’Ironman prevedeva 100 dollari di iscrizione e non bisognava qualificarsi per poter effettuare la gara. A quella competizione parteciparono 850 triathleti e 775 tagliarono il traguardo dopo aver effettuato 3,8 km di nuoto, 180 km di bici e la maratona di corsa finale. Nel 1982 venne creata una rivista che si chiamava Swim-Bike-Run di 16 pagine con foto a colori che già considerava la triplice uno sport per il fitness generale!

Sempre nel 1982 nasce l’Associazione di Triathlon degli Stati Uniti che anticipava la creazione della Federazione. Pensate che nel 1983 in America più di 250.000 triathleti avevano gareggiato a più di mille eventi in tutti gli Stati Uniti. L’atleta dell’anno era Scott Molina. Nel 1984 le gare erano diventate 1.800 e 600.000 atleti e nel 1985 cifre da capogiro per noi italiani, 2.100 gare in tutta l’America e più di un milione di triathleti. Harald Johnson in una recente intervista dice: “Non prendete nulla ed in particolare il triathlon sul serio, al contrario, divertitevi e cercate di stare bene sempre!”.

Pubblicato da

3lifeblog

Former National Triathlon athlete, now ancient and forgotten sites hunter, mountain biker and open waters swimmer. Love ancient Romans and Etruscan civilizations. Follow my discoveries!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...